domenica 14 febbraio 2010

Torino-report



un massacro.
questa garetta mi ha trovato impreparato, tanti chilometri e le gambe con la ricottina dentro.
partiamo da milano verso le 12, dopo aver rischiato di perdere il treno per aver gozzovigliato mezzora davanti alla stazione O_o. inaspettatamente troviamo il vagone bici già tutto occupato, una decina di fissatini erano gia saliti a bordo, con noi fanno quindici...all'inzio il controllore insisteva perchè andassimo in fondo al treno, ma poi facendo il giro delle carrozze ha capito che i problemi erano ben altri.
alla partenza, dopo aver acquistato una mappetta e una piada, ci spiegano un po come funziona la situazione gara. è san valentino (quasi) quindi dobbiamo dare prova del nostro ammmmore affrontando una serie di prove (la prima è scattare una foto con una ragazzetta/ragazzetto che ti danno dei baci ),più ovviamente completare tutti i check. viaaaaa, 92 crisitiani che scendono a cannone dalle scale della fontana del parco del valentino, io mi fermo solo un attimo per scattare la foto (grazie lavinia, anche se è stato ttuto inutileee aaaaa)e poi mi aggrego al gruppone che si dirige in massa verso il primo check, in cima ad una montagna super ripida, dove ci attendono i manifest.
7 cheks, e ritorno al parco del valentino, segno tutto sulla mappa e parto con enrico ruggeroilcantante e naos. dopo un paio di rossi e una caduta, li perdo -_-"... mi faccio un paio di check in solitaria, niente di particolare, timbri sul manifest e poi di nuovo a pedalare. nel frattempo ci informano di portare un mazzo di fiori all'arrivo (stacco dei rametti da un albero tagliato O_o) e a ci fanno gofniare un palloncino, che carino a forma di cuore...che odio, sto correndo ho il fiato super corto la bocca impastata e mi fai gonfiare un palloncino? uahua... arrivato in via montevideo faccio per andare al valentino MA... orrore ho saltato un check, avevo piegato la mappa in modo da nn vedere la parte a nord (via domodossola) e non mi ero reso conto che c'era un check (ormai dall'altra parte della città). vomito. i tizi del negozio ridono di me. mi rimetto in sella e torno in centro città, becco il mercato la streetparede e dopo il check kappa, insieme torniamo verso il valentino... gara finita... noooooooo, ci sono altri due check, che ci fanno di nuovo attraversare torino, sulla strada troviamo gli atri componenti IRIDE, e ci facciamo sto check della morte, ci consegnano un'altra meta, ovviamente dall'altra parte della città, sopra il po a nord. tornati al valentino resto solo, gli IRDIE mollano (EDIT pare che non abbiano mollato un cazzo, e sono arrivati alla fine:D) io mi avvio convinto verso piazza carrara... un baracchino delle acque in bottiglia mi vende la felicità per un euro, non l'avessi mai comprata, dopo essermi fermato controllo l'ora, troppo tardi, troppo stanco e torno alle macchine per andare con gli altri alla premizazione. birra+buffet che meritano, incontri con torinesi più o meno cordiali e premiazione, la classifica nn'l'ho seguita tanto, aspetto risultati ufficiali prima di fare brutte figure che mi facciano perdere di credibilità.
Il drim tim, spaccato in gara, torna verso milano a testa alta, visto che la fata si è posizionata 2 donnettta, e io e naos ci siamo fatti fottere dalla gola (naos a metà gara si è fermato nel peggior bar di torino a bere amaretti con i 70enni O_o).

grazie a chi ha organizzato, che ci vuole del male (anche se nel percorso c'era tanto ammmmore), a chi a spinto con me e soprattutto alla signorina col giornale che stava nel vagone di sotto.
giuro, la prossima volta, l'acqua me la porto da casa.
paceeeeeez.

2 commenti:

  1. bellà!
    io (k) dania e mathieu siamo arrivati alla fine, spinti da stefano.
    ovviamente fuori tempo massimo, ma l'abbiamo chiusa.
    grande alleycat!
    gli ultimi 2 check sono stati devastanti!
    grazie della tirata in vittorio emanuele..NON NE AVEVO PIU'!!
    alla prossima!
    K

    RispondiElimina
  2. Io ho mollato alla grande !!!!

    RispondiElimina